Escursione a Napoli
Escursione a Pisa
Escursione a Roma
Escursione a Venezia

Galleria fotografica Capri in Italia

La Grotta azzurra di Capri

Con i Faraglioni, la Grotta azzurra è il simbolo più famoso di Capri. Geologicamente l'isola di Capri è la continuazione della Penisola Sorrentina che si trova a 5 Km di distanza. Questo luogo è stato abitato sin dal Paleolitico quando era ancora collegato alla terra ferma. Nel 29 a. C. l'imperatore Cesare Augusto visitò Capri e rimase colpito dalla bellezza dell'isola. Il suo successore Tiberio visse a Capri ,dove fece costruire 20 ville (ogni villa dedicata ad uno degli dei), dal 27 al 37 d.C . Tiberio guidò l'impero Romano da Villa Jovis, le cui rovine si possono ancora ammirare sul Monte Tiberio.

I Faraglioni al tramonto

Sulle famose rocce vive una rara specie di lucertola blu, unica al mondo. "I Faraglioni", che sono il simbolo dell'isola, la piazza principale "Piazza Umberto I", che è stata definita "il palcoscenico del mondo" a causa delle tante celebrità che sono state qui, i "Giardini di Augusto" con gli splendidi fiori e l'incantevole vista sul mare, e la Grotta Azzurra, famosa in tutto il mondo, rendono l'isola di Capri unica e ineguagliabile.

Via Camerelle

"Via Camerelle" a Capri è sicuramente la strada più raffinata della città: ricca di negozi e boutiques dei più noti stilisti italiani e internazionali.
Il nome di questa strada deriva dalla serie di archi in mattone, le cosiddette Camerelle, che, in epoca romana, sorreggevano probabilmente una strada che collagava la villa di Tragara a quella di Castiglione.

Piazza Umberto I

La famosa piazza "Umberto I" è stata denominato "palcoscenico del mondo" perchè frequentemente affollata da celebrità internazionali. Essa era probabilmente il centro di un'antica colonia, forse fenicia: prova ne sono i resti ( ancora visibili vicino alla terrazza della funicolare) di un grande muro che un tempo si estendeva da Monte San Michele a Monte Castiglione.
. Tutto intorno alla piazza, numerosi edifici sono in stile normanno.

La Caprese: tipica ricetta della bella isola.

La Caprese ├Ę una tipico piatto dell'isola. La combinazione di mozzarella e pomodori, sottovalutata nel corso dei secoli, ├Ę riuscita a celebrare il suo trionfo soltanto all'ombra del Vesuvio. Gli amanti del cibo possono degustarli insieme in tutte le stagioni, serviti freschi, sulla pizza o con la pasta alla sorrentina.
La ragione di questo amore a prima vista ├Ę molto semplice: il sapore acidulo del pomodoro, un tempo considerato velenoso e in seguito utilizzato come pianta ornamentale, si sposa bene coi formaggi, in partcolar modo, con la mozzarella. In aggiunta, il rilassante effetto mediterraneo del basilico soddisfa olfatti e palati sopraffini, rendendo quella della Caprese una nobile ricetta.

La lucertola blu

Sui Faraglioni di Capri, simbolo dell'isola, vive una rara specie di lucertola blu. Unica al mondo,essa è caratterizzata da una spettacolare pelle dal colore blu elettrico. Di sicuro parente della più ordinaria lucertola(Podarcis sicula ), molto comune sull'isola, essa deve aver raggiunto i Faraglioni subendo profonde trasformazioni. Circondata dal cielo e dal mare, la sua pelle si è mimetizzata col meraviglioso blu del paesaggio. Il suo nome scientifico è Lacerta Coerulea Faraglionensis.

Villa di Axel Munthe

La foto mostra la casa di Axel Munthe. Nato a Oskarhamn, in Svezia, il 31 Ottobre 1857,frequent˛ la scuola in Svezia e a soli 23 anni si laure˛ in medicina a Parigi. Divenne medico della Casa Reale svedese nel 1903. Visit˛ Capri per la prima volta nel 1876 e, colpito dalla sua bellezza, compr˛ i resti della Cappella di San Michele ad Anacapri affiancata da un vigneto ed una casa nel mezzo che divenne la sua villa, oggi Museo Axel Munthe.

© TREDY Sas
Via Cristoforo Colombo, 106 80062 - Meta (Napoli) P.Iva 04450101219

Tel.: (+39) 081 534.16.00
Fax. (+39) 081 197.31.942