Escursione a Napoli
Escursione a Pisa
Escursione a Roma
Escursione a Venezia

CASTELLI ROMANI: CASTELGANDOLFO & TIVOLI TOUR - Italia

VISITA DI CASTEL GANDOLFO, VILLA D'ESTE E VILLA ADRIANA:



Durata:
7 ore
Prezzo:
In base al numero dei partecipanti
Disponibilità:
Tutto l'anno
 
 

Questa visita include un autista con la sua limousine Mercedes (o Minivan) a vostra disposizione per 7 ore -

I BIGLIETTI DI ENTRATA A VILLA D’ESTE E A VILLA ADRIANA NON SONO INCLUSI.



 
PROGRAMMA DEL TOUR A CASTEL GANDOLFO - VILLA D'ESTE E VILLA ADRIANA:
  • Incontro con l'autista e la sua auto presso la vostra nave da crociera
  • Transferimento a Castel Gandolfo (2 ore di tempo libero)
  • Transferimento a Tivoli per la Villa d'Este e la Villa Adriana (3 ore)
  • Ritorno alla vostra nave da crociera

 

L’incontro con l’autista e la sua macchina Mercedes (full optional) avverrà al porto di Civitavecchia presso la Vostra nave da crociera. Dopodichè trasferimento a Castel Gandolfo dove avrete 2 ore di tempo libero per la visita e 1 ora di tempo libero per il pranzo.

Castel Gandolfo è conosciuto come residenza estiva del Papa, e molte altre residenze estive, ville e dimore costruite a partire dal XVII secolo, rendendo Castel Gandolfo, una delle località più popolari del Lazio. Vi sono a Castel Gandolfo numerosi punti di grande interesse archeologico e artistico. Dopo il pranzo il nostro autista vi porterà a Tivoli dove avrete 3 ore di tempo libero per visitare le splendide Villa Adriana e Villa D'Este.

La Villa d'Este è uno dei più grandi esempi di giardino italiano, famosa nel mondo per la straordinaria combinazione di architettura, verde e acqua. Per il valore eccezionale, nel 2001 l'UNESCO ha inserito la villa nella lista del Patrimonio Mondiale. Il complesso fu costruito dal cardinale Ippolito II d'Este (Ferrara 1509 - Roma 1572), dopo la nomina a Governatore di Tivoli. Secondo figlio di Alfonso I, duca di Ferrara e Lucrezia Borgia (figlia di papa Alessandro VI), dalla sua nascita egli era destinato alla vita ecclesiastica e solo 10 anni più tardi venne nominato arcivescovo di Milano. Studiò materie umanistiche e fu inviato alla corte di Francia, dove diventò un buon amico del re Francesco I. Quando Ippolito II d'Este aveva 30 anni, il papa Paolo III, accettando la richiesta del re di Francia, gli concesse la nomina a cardinale. La protezione del re di Francia acconsentì a Ippolito di accumulare oneri e benefici ecclesiastici che lo resero uno dei cardinali più ricchi del suo periodo. Fu un munifico benefattore per molti artisti e scrittori.

Il sito scelto per la costruzione della Villa d'Este fu la zona denominata Valle Gaudente: le terre selvagge sembravano adatte per creare un giardino di fontane. Per questo scopo, venne immediatamente valutata la possibilità di catturare l'acqua del fiume Aniene, l'unica fonte di approvvigionamento in grado di soddisfare l'enorme domanda di acqua. Si effettuarono enormi opere di livellamento del terreno, creando le terrazze e spostando rocce molto pesanti. Il lavoro venne realizzato contemporaneamente in diverse parti del giardino, impiegando gli operai per quasi tre anni (1563-1565): allo stesso tempo venne approntata la rete idrica e realizzato il condotto sotterraneo, lungo più di 200 metri. Nel palazzo, i lavori andarono avanti negli anni 1565-1566.

La creazione della villa con le sue fontane venne condotta seguendo un programma simbolico e allegorico sviluppato da Pirro Ligorio, al fine di nobilitare la persona del cardinale Ippolito II d'Este. Negli ultimi anni il cardinale d'Este, soffrì di gotta e trovò conforto nelle meditazioni spirituali, nelle lettere e conversazioni erudite con gli intellettuali della sua corte. Nel suo testamento lasciò la villa al nipote cardinale Luigi d'Este (1538-1586), che ebbe cura di effettuare alcune altre opere di restauro. La splendida villa è appartenuta nel tempo a diversi cardinali fino alla fine della prima guerra mondiale, quando passò allo Stato Italiano. Nel 1922 iniziò una vasta campagna di restauro . Un nuovo radicale restauro ebbe poi luogo dopo la seconda guerra mondiale per riparare i danni provocati dai bombardamenti del 1944. Oggi la Villa d'Este ospita eventi culturali regolari come mostre, concerti, convegni e conferenze. In estate, grazie all'illuminazione del giardino, si può godere il fascino di una incantevole visita notturna.

Villa Adriana venne costruita a Tibur (l'odierna Tivoli) come luogo di rifugio dagli impegni di Roma per l’imperatore romano Adriano all'inizio del II secolo. Si tratta di una testimonianza unica della maestosità del livello architettonico e decorativo dell'arte romana. Oggi appare come un enorme, immenso parco, che si estende su 80 ettari punteggiati da numerose rovine romane, terme e case del XVIII secolo, in un'atmosfera che conserva ancora gran parte del suo fascino originario. Villa Adriana comprende anche il Teatro Marittimo, un'isola artificiale; il complesso del Canopo, composto da una grande vasca rettangolare circondata da sculture e nel quale si riflette la struttura affascinante del Serapeo. Il Museo di Villa Adriana espone straordinari esempi delle decorazioni della villa (aperto da aprile a novembre). Nel 1999 Villa Adriana è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.

Se hai qualche domanda o vuoi conoscere la disponibilita di CASTELLI ROMANI: CASTELGANDOLFO & TIVOLI TOUR, puoi usare la scheda di richiesta oppure puoi contattarci
© TREDY Sas
Via Cristoforo Colombo, 106 80062 - Meta (Napoli) P.Iva 04450101219

Tel.: (+39) 081 534.16.00
Fax. (+39) 081 197.31.942